African Trade Beads: perle d’Africa

di Matteo Merletto
Perle
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Ogni perla racconta una storia: ne è convinta la sudafricana Tamiko Sher, che iniziò ad appassionarsi alle perline artigianali nel 2009, durante un viaggio di lavoro in Ghana. Da questa scoperta è nato African Trade Beads Jewellery Collection, sito e-commerce di preziosi monili realizzati con materiale proveniente da tutto il continente.

«Come pilota, per vent’anni ho volato fino al confine dell’Angola per comprare ekipas dalle donne himba, e sulle rive del Lago Turkana o nei mercati di Istanbul ho cercato rarità, e trovato argento sull’isola di Djerba in Tunisia», racconta Tamiko.

Oggi African Trade Beads Jewellery Collection comprende varie gamme di gioielli unici fatti a mano con perle provenienti da 17 Paesi diversi. I lavoratori provengono soprattutto da periferie o aree rurali; parte del ricavato delle vendite viene investito in formazione per artigiani e gioiellieri locali.

(Sara Milanese)

Altre letture correlate:

X