18/06/13 – Sud Sudan – Jonglei, allarme sulle conseguenze umanitarie del conflitto

di Mario

Sono sempre più preoccupanti le conseguenze umanitarie del conflitto in atto da alcuni mesi nel governatorato orientale di Jonglei, in Sud Sudan, tra l’esercito e gruppi armati. Decine di migliaia di civili sono stati costretti a fuggire, temendo rappresaglie. L’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati (Acnur/Unhcr) conferma tensioni crescenti e allegazioni di abusi indiscriminati sulle popolazioni.sudanrifugiati

Ad arrivare fino a Juba, la capitale, in cerca di assistenza, sarebbero circa 11.000 persone di etnia murle. Alcune migliaia risultano rifugiate in Etiopia, in Uganda e in Kenya.

Il conflitto oppone l’esercito alle milizie sotto il comando di David Yau Yau, accusate dal governo di essere composte principalmente da membri della comunità murle e finanziate dal governo di Khartoum.  Il conflitto ha assunto una connotazione etnica, finendo per contrapporre i murle ai dinka, principale comunità del Sud Sudan.* Celine Camoin – Atlasweb

 

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.