Sudan | Le piogge provocano 77 vittime

di AFRICA
Sudan piogge

In Africa si muore anche per le piogge torrenziali. Il dato attuale più allarmante è quello del Sudan, dove, secondo quanto ha reso noto l’Afp, la Difesa Civile ha fornito ieri sera un bilancio di 77 morti per le inondazioni avvenute nell’ultimo mese. Secondo i dati, 17.063 case e 129 edifici pubblici sono stati totalmente distrutti, e altre 25.556 fortemente danneggiate. Nel 2019 le piogge torrenziali avevano coinvolto 400.000 persone. Quest’anno, il bollettino umanitario dell’Ocha (Onu) attesta quota 260.000: i due Stati più toccati sono Kordofan- Ovest (sud) del Kassala (est). La stagione delle piogge dura solitamente in Sudan da giugno a ottobre, e provoca ogni anno inondazioni dalle conseguenze tragiche.

I rischi dovuti a questi fenomeni naturali si aggiungono ad altre minacce: oltre alle violenze in molte parti del Paese, nello stesso bollettino dell’Ocha si evidenziano le crisi sanitarie. Più di 5 milioni di bambini sotto i 5 anni stanno attendendo la vaccinazione antipolio negli Stati dove il 9 agosto scorso il governo ha dichiarato l’insorgere di un’ondata del virus. Continua intanto il contagio da Covid-19, che avrebbe coinvolto finora oltre 12.000 persone.

Condividi

Altre letture correlate: