Sudan: debito cancellato, accesso a nuovi finanziamenti

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

La Banca africana di sviluppo (Afdb) cancellerà 413 milioni di dollari di prestiti arretrati e consentirà al al Sudan di avere accesso immediato a nuovi finanziamenti.

La liquidazione degli arretrati del Sudan è stata resa possibile dal sostegno del governo del Regno Unito che ha garantito un finanziamento ponte di 148 milioni di sterline (208 milioni di dollari) per cancellare gli arretrati del Sudan al Fondo africano di sviluppo. La Svezia ha fornito un ulteriore finanziamento di 4,2 milioni di dollari per far fronte alla quota di oneri del Sudan per l’operazione. L’Irlanda si è inoltre impegnata a fornire 150.000 euro per il servizio del debito (interessi, provvigioni e parte del capitale) del Sudan. Di conseguenza, la Banca africana di sviluppo cancellerà il debito e permetterà al Paese di compiere nuove operazioni.

La compensazione degli arretrati con le istituzioni finanziarie internazionali, come Banca africana di sviluppo, Banca mondiale e Fondo monetario internazionale, è una delle condizioni preliminari cui il Sudan deve adempiere nell’ambito dell’iniziativa dei Paesi poveri altamente indebitati (Hipc) per accedere alla compensazione di altri debiti dovuti ai creditori compresi quelli del Club di Parigi.

Abdallah Hamdok, attuale premier del Sudan, ha espresso apprezzamento al gruppo bancario per il suo sostegno: “Dopo un percorso lungo e impegnativo, ma fruttuoso, ci auguriamo un rapporto ancora più forte con la banca, dopo la liquidazione degli arretrati, che ci consentirà di raggiungere i nostri obiettivi di sviluppo”. Ha inoltre ringraziato Regno Unito, Svezia e Irlanda per il loro ruolo nel facilitare il raggiungimento di questo importante obiettivo.

Il presidente del gruppo bancario, Akinwumi A. Adesina, ha espresso le sue congratulazioni al governo del Sudan e il suo apprezzamento a Regno Unito, Svezia e Irlanda: “La perseveranza e l’impegno del governo e del popolo sudanese ha dato i suoi frutti, culminando in questo momento storico che aprirà nuove opportunità di finanziamento al Sudan”.

L’attuale portafoglio della Banca africana di sviluppo in Sudan comprende 19 operazioni per un impegno totale di circa 600 milioni di dollari, distribuiti in settori come agricoltura, acqua e servizi igienico-sanitari, sociale ed energetico e settore privato.

Condividi

Altre letture correlate: