Sudafrica: l’amico dei leoni

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Foto di Yasuyoshi Chiba / Afp

Lo zoologo sudafricano Kevin Richardson, qui fotografato con un stupendo esemplare di leone (Panthera leo) nella riserva naturale di Welgedach, a un’ora di macchina da Johannesburg. Richardson è conosciuto come “l’uomo che sussurra ai leoni”, per via della sua straordinaria capacità di instaurare un rapporto speciale con questi animali, temuti e ammirati per la loro fierezza ma sempre più a rischio di estinzione.
II celebre naturalista, che ha collaborato alla realizzazione del recente film Mia e il leone bianco, dorme accanto ai grandi felini, li coccola, li nutre, se ne prende cura, vive in simbiosi con loro, fin dalla nascita e in ogni istante della loro vita. Un comportamento, il suo, ammirato da molti, ma criticato da una parte del mondo scientifico che ammonisce: l’eccessiva interazione tra uomini e leoni può creare scompensi e alterare comportamenti naturali, finendo per danneggiare proprio gli animali che si vorrebbe tutelare.

Per ammirare questo e tanti altri meravigliosi scatti, abbonati ad Africa: www.africarivista.it/abbonati

Altre letture correlate:

X