R.D. Congo: Epidemia di ebola. La peggiore nella storia del paese

di Marco Simoncelli
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

L’epidemia del virus ebola in corso nella Repubblica democratica del Congo è ufficialmente diventata la più grave della storia del paese dopo che il numero dei casi confermati o probabili ha toccato quota 319 di cui 209 sono deceduti. Lo ha annunciato venerdì il ministero della sanità congolese attraverso la sua portavoce Jessica Ilunga, come riportato dalla Reuters.

Il nuovo focolaio di febbre emorragica è esploso più di tre mesi fa e ha colpito in particolare le province del Nord Kivu e dell’Ituri, zone da sempre particolarmente instabili e insicure a causa della presenza di numerosi gruppi armati che attaccano gli operatori sanitari e le comunità. Quest’ultime in diversi casi hanno inoltre opposto resistenza all’intervento dei medici rendendo più complicato l’intervento sanitario.

Più della metà delle vittime accertate è stata registrata attorno a Beni, città da 800mila abitanti nel Nord Kivu.

La R.D. Congo, in collaborazione con l’Oms, ha iniziato da tempo la distribuzione a tappeto di un vaccino sperimentale che è già stato somministrato a 25miloa persone, ma, come ha chiarito la ministra della sanità Oly Ilunga, alcuni attacchi dei gruppi ribelli che hanno coinvolto la città hanno interrotto e rallentato il programma nella zona.

La R.D. Congo ha sofferto 10 epidemie di Ebola nella sua storia da quando il virus è stato scoperto proprio qui per la prima volta nel 1976 nella zona dell’omonimo fiume Ebola. Con oltre 300 casi questa epidemia è inoltre la terza più grave mai registrata nella storia del continente africano dopo quella che ha colpito l’Africa occidentale tra il 2013 e il 2016 provocando 28mila casi e quella in Uganda del 2000 nella quale sono stati registrati 425 casi.

Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms giovedì ha ribadito che al momento la più grande difficoltà nell’intervento nell’area resta la sicurezza degli operatori sanitari. “Ogni volta che avviene un attacco dei ribelli, l’operazione si congela e il virus acquista vantaggio”.

Altre letture correlate:

X