Premio Paolo Dieci, per un partenariato migliore tra Ong e Osc

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Un premio per valorizzare e incoraggiare partenariati tra Ong e Osc: è questo lo spirito che anima la prima edizione del Premio Paolo Dieci, iniziativa di Link2007, dell’associazione Le Reseau e patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della cooperazione internazionale. Quella di Paolo Dieci è stata una vita dedicata allo sviluppo dei popoli, spesa in particolare tra l’Italia e l’Africa subsahariana, rendendolo uno dei protagonisti più lucidi e infaticabili della cooperazione internazionale per lo sviluppo, facendo del dialogo con le realtà sociali e istituzionali la propria caratteristica, comunicando e ricevendo valori.

“Vogliamo premiare il percorso di partenariato migliore: quello che ha visto persone con culture e approcci diversi lavorare insieme con gli stessi obiettivi nella cooperazione internazionale per lo sviluppo e in attività di educazione ai diritti umani, alla sostenibilità, alla giustizia sociale ed economica a livello globale, alla pace” ha dichiarato Nino Sergi, policy advisor di Link2007 e presidente emerito di Intersos. Un premio che incarna, sia concettualmente che praticamente, l’intero lavoro portato avanti da Paolo Dieci nel mondo della cooperazione, volto a valorizzare e incoraggiare partenariati tra le Ong e Osc e le realtà organizzate del mondo dell’immigrazione e delle nuove generazioni per approfondire, comunicare, realizzare una cooperazione per lo sviluppo di qualità che sia efficace, sostenibile e di reciproco interesse e di stimolare la promozione e la condivisione di buone pratiche nell’ambito del co-sviluppo. “Per lui il partenariato era una cosa naturale. Anzi doveva essere la prassi da adottare dalle Ong e le associazioni delle diaspore per evolvere insieme. E’ stato quindi naturale per noi pensare ad un’iniziativa intitolata a lui che premiasse i progetti di cooperazione portati avanti grazie a partenariati virtuosi tra ong e diaspore” ha dichiarato Cleophas Adrien Dioma, presidente di Le Reseau e membro del Consiglio nazionale per la cooperazione allo sviluppo.

Link2007 ha lanciato recentemente un appello alle Ong e Osc di cooperazione e solidarietà internazionale per costruire una forte rappresentatività unitaria per avere peso nelle scelte politiche e governative. “Durante il dibattito nelle Commissioni parlamentari per la definizione della legge 125/2014 sulla cooperazione, le reti rappresentative delle Ong hanno fermamente e congiuntamente voluto l’inserimento delle organizzazioni delle diaspore tra i soggetti della cooperazione allo sviluppo, trovando pieno ascolto in tutte le componenti politiche” ha dichiarato Roberto Ridolfi, presidente di Link2007. “Le aspettative di allora si stanno realizzando – ha aggiunto – il Premio Paolo Dieci intende evidenziarle e valorizzarle”. 

Condividi

Altre letture correlate: