Libri | Il fil rouge che lega migrazioni e colonialismo

di Diego Fiore
MARE IN FIAMME COVER
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

C’è un filo che lega le migrazioni del presente e il passato coloniale italiano, con il suo carico di misfatti e rimozioni. C’è un filo che lega le generazioni. Questo romanzo, che comincia a Roma e ci porta fino in Libia, li svolge e riavvolge con passo intrigante e inesorabile. Marina è una maestra elementare e insegna in una scuola multietnica di periferia. Suo padre, storico e giornalista, che ha scelto di vivere in Libia, rimane coinvolto in un’esplosione. Lei corre all’ospedale militare dove è ricoverato, scoprendo con disappunto che la sua realtà di donna e figlia è molto diversa da quello che credeva e che, al di là del mare, c’è qualcosa che ha rischiato di sfuggirle per tutta la vita. Qualcosa che affiora grazie alla memoria di Orazio, il nonno novantenne eroe di guerra, che porta una nuova luce sul presente.

Mare in Fiamme, di Francesco Troccoli, L’asino d’oro, 2020, pp. 280 € 15,00

Condividi

Altre letture correlate:

X