«Libia, autorità coinvolte nel traffico di esseri umani»

di Enrico Casale
migranti

In Libia, i trafficanti di esseri umani godono di complicità ad alto livello. La missione Onu in Libia Unsmil, secondo quanto afferma l’agenzia Ansa, continua a ricevere «credibili informazioni sul coinvolgimento di autorità statali e locali nel contrabbando e traffico di migranti».

L’accusa molto pesante viene dall’ultimo rapporto del segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, sulla Libia. Il rapporto rivela che il modello di business dei trafficanti ha continuato a evolversi e ad adattare le tattiche in un ambiente che l’instabilità rende sempre più difficile.

Sotto la lente delle Nazioni Unite, il clima di generale illegalità. In questo contesto, secondo il rapporto, «gruppi armati ottengono significativi profitti imponendo balzelli in cambio servizi di protezione ai convogli dei trafficanti».

La Commissione Onu di esperti sulla Libia – continua il rapporto – ha espresso preoccupazione per il tentativo di vari gruppi di legittimarsi facendo finta di sostenere gli sforzi anti-traffico allo scopo di ricevere assistenza tecnica e materiale dall’estero.

Altre letture correlate:

X