Kenya, una legge anti-peti sugli aerei

di Enrico Casale
scoreggia

Una legge che controlli il fenomeno della flatulenza sugli aerei. Non è uno scherzo. Lilian Achieng Gogo, una deputata del collegio elettorale di Rangwe nel Kenya occidentale, ha davvero presentato la norma dichiarando, di fronte al Parlamento, che i peti dei passeggeri stanno diventando una minaccia alla sicurezza a causa del disagio causato ai compagni di viaggio. Un disagio che, se non gestito bene, può diventare pericoloso.

La proposta è stata avanzata mentre si stavano discutendo le modifiche a una legge sulle infrazioni commesse sugli aeromobili. Tra le sue proposte di riforma, la parlamentare ha inserito una norma che consente agli equipaggi di volo di distribuire farmaci anti-flatulenza ai passeggeri.

Secondo l’onorevole Lilian Achieng Gogo, però, ciò non è sufficiente. Le linee aeree dovrebbero distribuire a bordo cibo che non favorisce la creazione di aria nell’intestino e creare sistemi medici di base in grado di ridurre il livello di gas.

«Il peto è così irritante che può condurre a litigi e a scontri tra viaggiatori a bordo – ha spiegato Gogo –. La scoreggia è terribile all’interno di un aereo. Un fenomeno che va quindi controllato così come va controllato anche il consumo di alcolici a bordo. Chiedo che tutti i voli locali e internazionali abbiano paramedici e che la quantità di alcol servito ai passeggeri sia controllata. Ne va della sicurezza di tutti».

Altre letture correlate:

X