Kenya, dormire in un nido nella savana

di Marco Trovato
Tempo di lettura stimato: 2 minuti


In attesa di poter tornare a viaggiare, non resta che sognare. E volare con il pensiero. Magari planando nel Bird Nest, un lodge di lusso a forma di gigantesco nido di uccelli. Si trova in Kenya, nella riserva di Segera, sullo splendido altopiano Laikipia, reso famoso nel mondo dalla scrittrice ambientalista Kuki Gallmann. Il Bird Nest, progettato dall’architetto Daniel Pouzet e costruito con rami e legni intrecciati da abili artigiani locali, offre una visuale a 360 gradi sulla savana brulicante di animali: giraffe, zebre, elefanti… Un paesaggio incontaminato che al tramonto diventa magico. E la notte si riempie di stelle.
Chi può permettersi il privilegio di soggiornare in questo rifugio romantico esclusivo (i prezzi partono da 800 euro) può ammirare lo spettacolo restando comodamente sdraiato sulla terrazza della suite, che è in grado di ospitare una piccola famiglia. Al mattino, dopo una gustosa colazione servita a 15 metri di altezza, ci si può dedicare ai safari e alle visite culturali. C’è un fiume ricco di fauna selvatica che scorre a poca distanza dal lodge. Nella zona si trovano inoltre diversi villaggi abitati da comunità samburu, turkana e borana (coinvolte in progetti di conservazione ambientale nel Segera). E al termine della giornata non resta che tornare ad accoccolarsi nel proprio nido, il lodge di lusso più originale d’Africa. segera.com

Condividi

Altre letture correlate: