Guinea, il presidente Condé si ricandida

di Celine Camoin
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il presidente uscente Alpha Condé sarà il candidato alla sua stessa successione alle elezioni presidenziali del 18 ottobre prossimo in Guinea.

Lo riferisce la stampa locale, precisando che la candidatura è emersa al termine del congresso del partito Rassemblement du peuple de Guinée (RPG Arc-en-ciel, partito al governo) tenutosi nella capitale Conakry.

Prendendo parte al dibattito durante la seconda giornata, Condé ha espresso soddisfazione per la scelta fatta sulla sua persona.

“Vi ho sentito e ne prendo atto”, ha detto il presidente uscente, tra gli applausi dei presenti. Ai lavori dell’assemblea hanno preso parte più di 400 delegati, tra cui giovani, donne, anziani e persone della diaspora, sia all’interno che all’esterno del Paese.

Il presidente ha invitato i leader e gli attivisti del suo partito a fare tutto il possibile per preservare la pace e la tranquillità sociale nel paese.

Il presidente 82enne ha già effettuato due mandati e non avrebbe potuto candidarsi se non ci fosse stata la recente modifica della Costituzione. In piena emergenza Covid-19, è stato organizzato un doppio scrutinio il 22 marzo che, oltre alle elezioni legislative, prevedeva un referendum per modificare appunto la Costituzione.

Boicottato lo scrutinio dall’opposizione, abbandonato dagli osservatori di diverse organizzazioni panafricane e internazionali per l’assenza di presupposti di trasparenza, la proposta del referendum è passata con più del 90% dei voti favorevoli. (Con InfoAfrica)

 

 

 

 

Altre letture correlate:

X