Costa d’Avorio – Referendum costituzionale, violenze ai seggi

di Enrico Casale
oppositori dimostrano contro il rafforzamento dei poteri di ouattara

Domenica, la violenza è scoppiata in un centinaio di seggi elettorali in Costa d’Avorio. Gli elettori sono stati chiamati a votare sul testo della nuova Costituzione voluta dal Presidente Alassane Ouattara. […] Terminata la guerra civile nel 2011, dopo una crisi decennale, la Costa d’Avorio ha registrato un’impressionante crescita. Secondo la Fondo monetario internazionale, il Paese quest’anno conoscerà l’incremento del Pil più elevato del continente. Tuttavia, nonostante cinque anni di pace, gli ivoriani restano profondamente divisi in campo politico ed etnico. Per questo motivo, da più parti si chiede che le istituzioni siano stabili in modo da consolidare la ripresa del Paese che è il più grande produttore di cacao al mondo. I partiti di opposizione hanno chiesto di boicottare il voto, sostenendo che il nuovo testo è stato progettato per rafforzare ulteriormente la coalizione politica di Ouattara.
(31/10/2016 Fonte: Reuters)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X