Zanzibar, vince il candidato governativo

di Enrico Casale
Hussein Ali Mwinyi
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Hussein Ali Mwinyi, figlio del secondo presidente della Tanzania, è il nuovo leader del governo di Zanzibar. Lo ha annunciato la Commissione elettorale (Zec). Mwinyi, finora ministro della Difesa della Tanzania, ha raccolto 380.000 voti sconfiggendo il leader dell’opposizione Seif Sharif Hamad alias Maalim Seif di Act-Wazalendo.

Mwinyi, il cui padre Ali Hassan Mwinyi è stato presidente dal 1985 al 1995, ha prestato servizio nel governo di John Pombe Magufuli (favorito anch’egli per la vittoria nelle elezioni presidenziali nazionali).

«Grazie, tutta la gente di Zanzibar, per aver scelto il Ccm e per aver eletto il fratello Hussein Mwinyi come presidente eletto del governo di Zanzibar», ha scritto giovedì sera il partito del Ccm su Twitter.

La sua vittoria dovrebbe garantire una certa stabilità nell’arcipelago al quale la Costituzione garantisce una certa forma di autonomia dal governo della Tanzania, ma che ha assistito a violenze quasi ogni anno elettorale.

Secondo la legge, i risultati delle elezioni presidenziali annunciati dalla Commissione elettorale non possono essere contestati in tribunale. Significa che le cifre, una volta confermate dalla Commissione, sono definitive. Ciò nonostante un’ordinanza della Corte africana dei diritti dell’uomo e dei cittadini lo scorso luglio che ha ordinato al governo della Tanzania di modificare la Costituzione e di consentire che ogni risultato elettorale sia contestabile in tribunale.

Condividi

Altre letture correlate:

X