Sudafrica – Pistorius condannato per omicidio volontario

di Enrico Casale
Oscar Pistorius
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Oscar Pistorius è stato giudicato colpevole di omicidio volontario per aver ucciso la fidanzata Reeva Steenkamp, il giorno di San Valentino 2013. La Corte Suprema di Appello sudafricana ha accettato il ricorso della procura e ha cambiato il reato di cui deve rispondere il 29enne ex atleta paralimpico da omicidio colposo a omicidio volontario, che comporta almeno 15 anni di carcere rispetto ai cinque inflittigli in primo grado. Il giudice ha precisato che il caso sarà «rinviato a un giudice di prima istanza perché stabilisca una pena appropriata». Il padre de Reeva si è detto «sollevato».
Pistorius è stato giudicato colpevole di «omicidio volontario, avendo avuto intenti criminali», ha spiegato il giudice Erich Leach. Adesso non ci sarà un altro processo, ma una delibera per cambiare la pena alla luce del nuovo reato per cui è stato condannato. I giudici hanno stabilito che il giudice di primo grado commise vari errori in una sentenza definita «confusa» e hanno ritenuto inoltre che l’atleta poteva prevedere la possibilità di uccidere la fidanzata, avendo aperto il fuoco per quattro volte contro di lei, che era chiusa nel bagno della casa di Pretoria in cui convivevano.
(03/11/2015 Fonte: Agi)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X