Sud Sudan – Capo di stato maggiore dell’esercito James Ajongo muore al Cairo

di Marco Simoncelli
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il Capo di stato maggiore dell’esercito sud sudanese James Ajongo Mawut è morto venerdì sera al Cairo dove era ricoverato per curare una malattia che lo affliggeva da qualche tempo, secondo quanto annunciato dal governo. Una morte improvvisa che complica la gestione politico militare del Presidente Salva Kiir nel conflitto civile che affligge ormai da più di quattro anni la nazione più giovane del mondo ed ha causato migliaia di vittime e milioni di rifugiati.

Ajongo, 64 anni, era stato nominato a capo dell’esercito l’anno scorso dopo che il suo predecessore, Paul Malong, era stato licenziato da Kiir perché sospettato di preparare un colpo di stato militare e messo agli arresti domiciliari diversi mesi per poi essere mandato in esilio in Kenya.

A inizio aprile proprio Malong, che ha un forte seguito nell’esercito, ha presentato il suo movimento di opposizione armata, il South Sudan United Front, accusando Kiir di rubare le risorse del paese e di averlo trasformato in uno stato fallito.

Ora Kiir deve trovare un sostituto che mantenga unite le sue forze militari in vista dell’ennesimo round di negoziati di pace previsto per il mese prossimo ad Addis Abeba.

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.