Mali: moschea

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La celebre moschea di Djenné, l’edificio di fango più grande al mondo, ristrutturata ogni anno dalla popolazione musulmana: era un’attrazione turistica fino allo scoppio della crisi nel Nord del Mali, dicembre 2012.

Dal Mali al Niger, dal Burkina Faso al Lago Ciad, la penetrazione jihadista e il conseguente degrado della sicurezza preoccupano le potenze occidentali, che in questa regione hanno interessi economici e geopolitici rilevanti.

Per leggere l’intero reportage, scarica l’ultimo numero di Africa: www.africarivista.it/acquista-copia-singola/

Altre letture correlate:

X