Libia | Conferenza di pace in Etiopia a luglio

di Enrico Casale
Libya revolution
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Si terrà a luglio ad Addis Abeba (Etiopia) la Conferenza di riconciliazione libica. Lo hanno stabilito i membri del gruppo di contatto dell’Unione africana (Ua), in particolare i presidenti di Congo-Brazzaville, Sudafrica e Ciad, il presidente della Commissione Ua, i rappresentanti delle Nazioni Unite e dei governi algerino ed egiziano che si sono incontrati a Oyo, nel Nord del Congo, questa settimana.

Secondo il comunicato finale della riunione di Oyo, letto da Jean-Claude Gakosso, ministro congolese per gli Affari esteri, il gruppo di contatto si è concentrato sulle disposizioni pratiche per organizzare la conferenza di riconciliazione, sul mandato della commissione preparatoria, l’identificazione dei partecipanti e il bilancio provvisorio.

I leader africani hanno condannato il deterioramento del clima di sicurezza in Libia e la violazione dell’embargo sulle armi. «Il gruppo di contatto ribadisce la sua ferma condanna delle interferenze esterne, della violazione dell’embargo sui treni, della presenza, dell’invio e dell’impiego di mercenari nel territorio libico. Inoltre, il gruppo di contatto condanna senza equivoci la il protrarsi di tali interferenze», ha detto Gakosso.

È stato presentato infine un appello al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite affinché costringa le parti in conflitto in Libia a porre fine alle violazioni della risoluzione sull’embargo delle armi.

Altre letture correlate:

X