Covid-19 | Addio al musicista somalo Hudeydi

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Ahmed Ismail Hussein Hudeydi, considerato uno dei fondatori della moderna musica somala, è morto a Londra all’età di 92 anni dopo aver contratto il Covid-19. Conosciuto come “il re dell’oud” – lo strumento che suonava – Hudeydi è diventato una figura chiave durante il movimento anticoloniale e il periodo di decolonizzazione in Somalia, come ha spiegato Hanna Ali, direttrice dell’organizzazione artistica Kayd Somali di Londra. «In breve, la sua musica incarnava il suono della lunga lotta per la libertà e l’indipendenza», ha aggiunto in una nota.

Nato nella città portuale di Berbera nel 1928, Hudeydi è cresciuto in Yemen ma poi è tornato in patria. Si è quindi trasferito a Londra negli anni Novanta durante la guerra civile in Somalia. Lo scrittore Nadifa Mohamed ha scritto su Twitter che Hudeydi ha raccontato il «viaggio dell’indipendenza nella musica e nella poesia». Molti i messaggi di cordoglio sui social e in ricordo di uno dei più grandi musicisti somali di tutti i tempi.

Altre letture correlate:

X