Consigli di lettura: una spy story nel cuore dell’Africa

di Marco Trovato
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Prendete una giovane idealista e intraprendente, assunta dalle Nazioni Unite, aggiungete un Paese ricchissimo di risorse naturali e minerali preziosi, un aspirante presidente che vuole il bene del suo Paese, un trafficante senza scrupoli protetto da mercenari israeliani, un bambino rapito: sono i protagonisti di Sabbia nera e candide mani, romanzo d’esordio della biellese Maria Eugenia Veneri, pubblicato da LuoghInteriori (374 pagine, 19,00 euro).

A metà tra la spy story alla Le Carré e il romanzo di formazione, la vicenda è ambientata in un paese con un nome di fantasia, nel cuore dell’Africa, con puntate a Ginevra e New York nei palazzi dell’Onu. Dietro i luoghi con nomi fittizi, non è difficile intravedere la cruda realtà di ciò che avviene al confine fra Rd Congo e Rwanda.

Sullo sfondo della vicenda, si muovono missionari, volontari internazionali, miniere artigianali di coltan con lavoratori-schiavi, gente semplice condannata a una vita misera dalla rapacità di politici e sfruttatori seriali. Una denuncia delle ipocrisie dell’Occidente, ma anche un invito a non rinunciare alla speranza e alla fiducia che le cose possano cambiare. Per questo, a tratti il racconto può apparire quasi ingenuo. con la protagonista, Emma, che appare quasi una super eroina, bella e incorruttibile, in lotta per i diritti umani e capace di smascherare un viscido complotto che si è insinuato fin nel cuore delle Nazioni Unite, per cui lei lavora con abnegazione. Una storia avvincente, che tiene col fiato sospeso, scritta con una prosa pulita ed efficace. Una lettura interessante, per unire svago e riflessione. (Giusy Baioni)

L’autrice

Maria Eugenia Veneri è laureata in Relazioni Internazionali e Diritti Umani, , perfezionata poi con studi su emergenze umanitarie, peacekeeping e diritto internazionale.

Nel 2011 pubblica il saggio Consoli e Ambasciatori 1861-2011,che la porta come lecturer negli Usa. Nel 2015 avvia “Semi di bontà – Carla Cecilia Onlus, per la cooperazione allo sviluppo. Newl 2016 pubblica il suo secondo saggio Diplomazia, Consoli e Ambasciatori. È al suo primo romanzo.

Condividi

Altre letture correlate: