Congo Brazzaville: baby sapeuse

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Israell Mbona, 5 anni, aspirante sapeuse – Foto di Tariq Zaidi

Vivono in case modeste, fanno lavori ordinari, ma ogni sera vestono come star assolute. Sono i sapeurs e le sapeuses congolesi, gli adepti di una “religione” fondata sull’ostentazione del lusso e dell’eleganza. Un mondo, il loro, eccentrico, fantasioso, persino incredibile. Sull’ultimo numero di Africa rivista l’intero servizio.

Condividi

Altre letture correlate: