Camerun – Arrestato l’ex ministro dell’Acqua e dell’energia

di Enrico Casale
Basile Atangana Kouna
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’ex ministro dell’Acqua e dell’energia del Camerun è stato arrestato in Nigeria e rimpatriato. Rimosso dalla sua carica dal rimpasto di governo del 2 marzo, Basile Atangana Kouna era fuggito nella vicina Nigeria nonostante gli fosse stato ordinato di non lasciare il Paese. Yaoundé ha emesso un ordine di arresto internazionale che le autorità di Abuja hanno subito eseguito. «Atangana Kouna è in Camerun. È stato arrestato in Nigeria e rispedito in Camerun. È arrivato questa sera», ha detto alla Reuters una fonte della polizia, che ha chiesto di non essere nominata. «Vision 4», un canale televisivo privato considerato vicino al presidente Paul Biya, ha riferito che l’ex ministro è arrivato all’aeroporto internazionale di Yaoundé alle 18:20 di ieri sera scortato da agenti di polizia. Il governo del Camerun non ha commentato.
Non si sa è chiaro il motivo dell’arresto. Secondo alcuni media probabilmente l’ex ministro è finito nella rete dell’Operazione Sparviero, un’operazione anti corruzione in atto da alcuni giorni.

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X