Benin | Tentativo di colpo di Stato

di Luciana De Michele
Patrice Talon
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La notizia di un probabile colpo di stato fallito nella notte tra il 25 e il 26 giugno circolava già da qualche giorno in alcuni media e social network. Tuttavia, solo ieri 1° luglio fonti governative ne hanno parlato pubblicamente, riconoscendo che più di una dozzina di persone sono state arrestate per atti di terrorismo, senza confermare però che si trattasse effettivamente di un tentativo di golpe.

Secondo quanto riporta di Radio France International, sarebbero stati arrestati settimana scorsa alcuni militari che avrebbero dovuto prendere in ostaggio il capo di stato maggiore. Tra le persone interpellate ci sarebbero anche alcuni civili: tutti gli accusati sono già comparsi una prima volta davanti alla Commissione d’istruzione della Corte di Repressione delle informazioni economiche e del terrorismo (Criet).

Un episodio simile era avvenuto nel Paese a metà febbraio, quando una ventina di persone, di cui dieci militari, era stata accusata di tentativo di colpo di Stato.

Secondo fonti vicine al presidente Patrice Talon, questi continui  tentativi di destabilizzare il governo del Benin sarebbero dovuti alla sua volontà di «modernizzare» il Paese e di riformare l’intero settore pubblico, incluso l’esercito.

Altre letture correlate:

X