Algeria: il 22% dei giovani farmacisti laureati è disoccupato

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un sondaggio pubblicato dal quotidiano algerino “El Watan” rivela l’ampiezza del gap che separa i neo laureati in farmacia dalla possibilità di ottenere un lavoro. Un’indagine sulla situazione professionale dei laureati in farmacia, condotta attraverso i social network nell’arco di un mese dall’Associazione Nazionale dei Farmacisti Algerini (Anpha), rivela che più dell’80% delle persone interpellate ritiene che sia molto difficile trovare un lavoro nel settore farmaceutico in Algeria. Infatti, “il 36% delle persone intervistate ha affermato che è molto difficile trovare un lavoro nel settore in questione, il 45% con difficoltà e il 19% facilmente”. Si rileva inoltre che tra il 2015 e il 2019 “il numero dei farmacisti laureati è aumentato del 16% e quello dei farmacisti disoccupati del 34%”. 

Mentre lo studio si è concentrato su un campione di 3314 farmacisti di diverse fasce d’età, emerge che il 22% dei giovani farmacisti laureati è disoccupato. Per quanto riguarda le future ambizioni dei farmacisti, il 29% delle persone che hanno risposto al questionario del sondaggio si vede nell’industria farmaceutica, mentre il 22% desidera intraprendere un’avventura “in solitaria” e aprire farmacie private. 

Condividi

Altre letture correlate: