Sputnik V, il vaccino russo piace in Africa

di Enrico Casale
sputnik V
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Gibuti, insieme ad Angola e Congo Brazzaville, ha approvato, con procedura di emergenza, il vaccino anticovid russo Sputnik V. Lo ha annunciato il Fondo russo per gli investimenti diretti e il Centro Gamaleya in una dichiarazione rilanciata sul loro sito.

Attualmente Sputnik V è stato approvato da 42 Paesi in tutto il mondo (ma non ha ancora l’approvazione dell’Ema, l’ente di certificazione europeo). In Africa ha ricevuto il via libera in Algeria, Guinea, Tunisia, Gabon, Ghana, Egitto.

Kirill Dmitriev, amministratore delegato del Fondo russo per gli investimenti diretti, ha dichiarato: «La vaccinazione è il motore principale per superare la pandemia. La registrazione dello Sputnik V in Angola, Gibuti e Congo fornirà ai nostri partner l’accesso a un vaccino sicuro ed efficace, altamente affidabile e utilizzato in tutto il mondo». Secondo Dmitriev, la diversificazione dei portafogli di vaccini nazionali attraverso la registrazione di Sputnik V è «un importante esempio di cooperazione internazionale finalizzata a un importante obiettivo di salvare vite umane».

Condividi

Altre letture correlate: