Oscar, nessuna statuetta per l’Africa

di Diego Fiore
Brotherhood
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Notte degli Oscar amara per l’Africa, che non è riuscita a portare a casa nessuna statuetta. Tre le candidature: la superstar sudafricana Charlize Theron, protagonista in “Bombshell”, per la categoria Migliore attrice protagonista, Tristan Versluis dallo Zimbabwe, truccatore assieme a Rebecca Cole e Naomi Donne in “1917”, e “Brotherhood” della regista tunisina Meryam Joobeur per la categoria Miglior cortometraggio.

Dispiace in particolare per “Brotherhood”: il film, che narra del ritorno a casa di un giovane tunisino arruolatosi nell’Isis, era già stato premiato al Toronto International Film Festival e al Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina di Milano. Vero e proprio gioiellino capace di raccontare con delicatezza il dramma dei foreign fighter, il corto ha portato alla ribalta il luminoso talento di Meryam Joobeur.

(Diego Fiore)

Altre letture correlate:

X