Il ricordo di Mohamed Sheik, che voleva cambiare la Somalia

di Matteo Merletto

Sognava di cambiare la Somalia con una startup e lanciando campagne social. Ma Mohamed Sheik è stato ucciso, gli hanno sparato per strada. E a Mogadiscio i suoi coetanei sono scesi per strada, per chiedere giustizia al grido di “We Are Not Safe”.

Altre letture correlate:

X