Guinea: vince Condé, appelli a manifestazioni e resistenza

di Celine Camoin
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Proclamata sabato sera dalla Commissione elettorale nazionale indipendente (Ceni), la vittoria del presidente uscente Alpha Condé al primo turno, con il 59,49% delle preferenze, sta dando luogo ad aspre contestazioni.

«La Ceni ha convalidato frodi massicce organizzate dopo il voto, in particolare durante la centralizzazione dei dati», ha denunciato ieri il principale sfidante, Cellou Dalein Diallo, in un messaggio video. Chiuso in casa sotto stretta sorveglianza delle forze armate da quando si è autoproclamato vincitore delle presidenziali, all’indomani del voto del 18 ottobre, Diallo aveva convocato una conferenza stampa alla quale nessun giornalista ha potuto accedere.

Diallo, che si considera il vero vincitore con il 53,4% dei suffragi, ha chiesto alla popolazione di mobilitarsi e di non cedere alla trappola dell’etnicizzazione del conflitto politico, voluta da Condé.

«Non riconosciamo le elezioni. Stiamo assistendo alla copertura del golpe costituzionale di Alpha Condé», ha dichiarato ad Africa Abdoulaye Oumou Sow, responsabile della comunicazione del Fronte nazionale per la difesa della democrazia (Fndc), la piattaforma di movimenti politici, della società civile e di cittadini che militano contro il disegno del presidente da quando ha promosso una modifica della Costituzione per potersi candidare a un terzo mandato.

L’Fndc ha lanciato un appello a manifestare in tutto il Paese a partire da questo lunedì, 26 ottobre, fino a quando Condé non lascerà il potere. Sono chiamati a manifestare anche i guineani all’estero, davanti alle proprie ambasciate.

Il movimento denuncia inoltre l’uccisione da parte delle forze dell’ordine di due coordinatori del movimento, Boubacar Baldé e Daouda Kanté. Ieri sera, l’Fndc era anche molto preoccupato per lo spostamento di un gran numero di militari alla ricerca di altri due leader della piattaforma. Altre uccisioni, saccheggi e strategia del terrore sono ulteriori derive attribuite dall’Fndc alle forze ufficiali.

Secondo i risultati provvisori complessivi della Ceni, Condé ha ottenuto 2.438.815 voti, mentre il principale rivale Dalein ne ha ottenuto 1.373.320. Il tasso di partecipazione ufficiale è stato del 78,88%.

Condividi

Altre letture correlate:

X