Ghana | Cattedrale interconfessionale ad Accra

di Enrico Casale
Cattedrale accra posa prima pietra
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

In Ghana, il presidente Nana Addo Dankwa Akufo-Addo ha dato il via ai lavori di costruzione della cattedrale interconfessionale di Accra, la capitale. Al presidente si sono uniti i leader delle principali denominazioni cristiane, funzionari governativi, ambasciatori, autorità tradizionali e un gruppo di cittadini.

Momento chiave dell’evento è stato la posa di una pietra proveniente da Gerusalemme. Il portale online locale GhanaWeb ha riferito che la pietra è stata regalata al Ghana da Israele e consegnata al presidente dall’ambasciatore israeliano Shani Cooper.

La pietra, nelle intenzioni del presidente e del governo, darà sacralità alla terra sulla quale sorgerà l’edificio sacro, poiché i cristiani considerano Gerusalemme come un sito sacro. Secondo il presidente, il coinvolgimento di Israele nella costruzione della cattedrale nazionale del Ghana rafforzerà i legami tra i due Paesi.

La cerimonia si è svolta il 6 marzo 2020, giorno in cui ricorre il 63° anniversario dell’indipendenza del Ghana. In un post su Facebook, il presidente ha affermato che la struttura «sarà il punto di incontro per le comunità cristiane di riunirsi per adorare, pregare».

La cattedrale cristiana interconfessionale, una volta completata, avrà una capienza di 5000 posti a sedere, cappelle, un battistero, una scuola di musica, una galleria d’arte e un museo della Bibbia. Sarà un punto di riferimento per il pellegrinaggio e il turismo nazionale, regionale e internazionale. Servirà anche come luogo per occasioni statali formali di natura religiosa, come funerali di Stato e cerimonie di ringraziamento.

Altre letture correlate:

X