di Marco Trovato

Convegno e mostra fotografica sui cambiamenti climatici nel continente più colpito, con focus dedicato al Sahel

Benché sia il continente meno responsabile dell’emissione dei gas nocivi per l’atmosfera, l’Africa paga il prezzo più alto per i cambiamenti climatici. Ma proprio qui potrebbero scaturire le risposte più efficaci alla più complessa e gravose questione che attanaglia l’umanità

Il tema dei cambiamenti climatici è finalmente diventato oggetto di dibattito in tutto il pianeta e molto è stato fatto dai movimenti ambientalisti per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle buone pratiche da seguire.

Anche in Africa – il continente più colpito dai cambiamenti climatici – c’è chi ha ben compreso la gravità del problema e, pur con poche risorse, ha escogitato nuove strade per dare il proprio contributo alla causa ecologista. Soluzioni necessarie, vitali, in un continente particolarmente ferito dalle conseguenze del riscaldamento globale: dalla desertificazione all’innalzamento del livello del mare.

Gli effetti sono già evidenti: alluvioni, siccità, cicloni, incendi e invasioni di cavallette… Dal Sahel all’Africa orientale e meridionale, si moltiplicano i disastri naturali e milioni di persone subiscono le conseguenze devastanti di fenomeni meteo avversi, sempre più intensi e frequenti. Per non soccombere hanno una sola chance: occuparsi del problema.

A questi temi sarà dedicato un convegno, in programma a Milano Venerdì 25 febbraio 2022, a cui parteciperanno relatori provenienti da “mondi” diversi (accademici, politici, ricercatori, cooperanti, attivisti, imprenditori) e che riserverà una particolare attenzione alla regione saheliana.

A far da suggestiva cornice all’evento sarà una mostra fotografica – realizzata in collaborazione coi alcuni dei migliori fotoreporter e agenzie del panorama internazionale – che mostrerà gli effetti del Climate change in Africa e racconterà come gli africani non intendano essere spettatori passivi della grande partita per salvare l’ambiente dalle conseguenze nefaste del cambiamento climatico.

Programma e modulo di iscrizioni saranno disponibili su questa pagina a partire da lunedì 10 gennaio. La partecipazione è gratuita fino a esaurimento dei posti. Priorità nelle iscrizioni sarà data agli abbonati Africa Social Club e ai partecipanti al workshop Dialoghi sull’Africa (in programma a Milano, nella stessa location, sabato 26 e domenica 27 febbraio 2022).

Per maggiori informazioni: eventi@internationalia.org – Tel. 02 80898696