14/10/2014 – Nigeria – Usa, continuiamo a lavorare per rilascio ragazze rapite

di AFRICA
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

 

Gli Stati Uniti continueranno “a lavorare per il rilascio di tutte le ragazze che ancora sono sequestrate” e saranno “ovunque al fianco delle ragazze che cercano di realizzare il proprio potenziale attraverso l’istruzione e rivendicare i diritti universali e le libertà fondamentali che sono diritti acquisiti per nascita”. Ad assicurarlo, a sei mesi esatti dal rapimento nel villaggio di Chibok, nella Nigeria nordorientale, di oltre 270 ragazze nella loro scuola da Boko Haram, è stata Susan Rice, consigliere per la sicurezza nazionale di Washington.

“Gli Stati Uniti hanno espresso chiaramente la loro determinazione a sostenere gli sforzi della Nigeria per riportare le ragazze a casa. Da allora, abbiamo contribuito alle indagini, anche dispiegando personale sul terreno, facilitato le comunicazioni strategiche e fornito assistenza alle famiglie – ha ricordato – Questi sforzi rientrano nel nostro più ampio appoggio alla Nigeria nel perseguimento di una sua strategia antiterrorismo”. – Adnkronos

 

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X