13/03/2015 – Zimbabwe – Grobbelaar: «I soldi del calcio? Presi dal Governo»

di Enrico Casale
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’espulsione dello Zimbabwe dalla Coppa del mondo di calcio del 2018 avrà come effetto quello di far emigrare i migliori giocatori all’estero. Molti di questi prenderanno la cittadinanza di altri Paesi e  giocheranno con altre nazionali. È questo l’amaro commento di Bruce Grobbelaar, campione zimbabwiano, famoso per aver giocato negli anni Settanta e Ottanta nel Liverpool. Lo Zimbabwe è stato escluso perché la federazione non ha pagato l’ex selezionatore Jose Claudinei Georgini. Secondo l’ex portiere, che giocò 33 partite nella sua nazionale tra il 1977 e il 1988,  questa non è una sorpresa. Anche lui è stato coach della sua nazionale, ma non è stato mai pagato. «So che la federazione zimbabwiana è finanziata dalla Fifa – ha dichiarato -, ma metà del denaro va al Governo di Harare e sparisce». – Bbc.com

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X