“Post-pandemia: un’opportunità per l’Africa”

di Marco Trovato
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

La Fondazione Mo Ibrahim ha identificato la ripresa post-pandemia come un’opportunità per definire e guidare un nuovo modello di crescita in Africa. Nel suo nuovo rapporto intitolato Ibrahim Forum 2021, pubblicato mercoledì e consultabile sul sito della Fondazione, l’organizzazione ha fatto un’analisi della situazione economica post-covid-19 del continente.

Il documento rivela che la pandemia ha messo in evidenza quattro grandi difetti dell’economia africana. Si tratta della fragilità delle strutture sanitarie, della vulnerabilità di un modello di crescita economica eccessivamente dipendente dall’esterno, del rischio di regressione dei progressi compiuti nello sviluppo e nei diritti umani e del potenziale risorgere dell’instabilità.

Commentando il rapporto prima dell’Ibrahim Governance Weekend (Igw) 2021, in programma dal 3 al 5 giugno 2021, Mo Ibrahim, fondatore e presidente della Fondazione (nella foto), ha detto che la pandemia deve essere un catalizzatore per lo sviluppo socio-economico sostenibile in Africa.

Durante il forum, che si sta svolgendo on line, specialisti, economisti, avvocati e imprenditori si scambieranno opinioni su diversi temi riguardanti gli effetti di covid sulla salute, i sistemi economici e politici dell’Africa.

Ha seguito la presentazione del rapporto la notizia di ieri della consegna all’ex presidente del Niger Mahamadou Issoufou del premio Mo Ibrahim 2020 per l’eccellenza nella leadership in Africa. Il Premio Ibrahim è un premio da 5 milioni di dollari che riconosce e celebra l’eccellenza nella leadership africana.

Spiegando la decisione di assegnare il premio a Issoufou, Festus Mogae, presidente del Comitato premi ed ex presidente del Botswana, ha dichiarato: “Il presidente Issoufou ha fatto la storia in Niger. Ha spianato la strada alla primissima transizione democratica in Niger. Il suo esempio mostra che chi guida, a prescindere dalle sfide, può farlo con il massimo rispetto sia per i cittadini che servono sia per lo Stato di diritto”.

Parlando da Niamey a un pubblico globale tramite un collegamento virtuale, Issoufou si è detto commosso e, allo stesso tempo, orgoglioso che i membri del Comitato del Premio Ibrahim lo abbiano scelto. “È tutto il popolo nigeriano ad essere onorato. Saluto e mi congratulo con Mo Ibrahim e con la Fondazione Mo Ibrahim per il supporto multiforme al processo di emersione del nostro continente”, ha aggiunto.

Condividi

Altre letture correlate: