Locuste, finalmente buone notizie

di Diego Fiore
Fao
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Le locuste rappresentano tuttora una minaccia per il Corno d’Africa e non solo, ma per fortuna si registrano i primi risultati della lotta contro questa calamità. La Fao, con stime preliminari, ha fatto sapere che circa 720mila tonnellate di cereali, sufficienti per alimentare cinque milioni di persone all’anno, sono state salvate in dieci Paesi (Gibuti, Eritrea, Etiopia, Kenya, Somalia, Sud Sudan, Sudan, Uganda, Tanzania e Yemen), impedendo la diffusione delle locuste e danni a molti più ettari, mentre altre 350mila famiglie pastorali sono state risparmiate dalla calamità.

Il direttore generale dalla Fao, Qu Dongyu, ha parlato di “significativi progressi” nelle operazioni contro le locuste del deserto in Africa orientale e in Yemen. In un rapporto, il direttore generale ha dichiarato che la Fao sta proseguendo i suoi sforzi di sorveglianza e controllo nonostante i vincoli derivanti dall’emergenza Covid-19, sottolineando al contempo la necessità di fare di più per prevenire una crisi della sicurezza alimentare in vista della stagione delle piogge. «I risultati sono stati significativi, ma la battaglia è lunga e non è ancora finita», ha detto Qu Dongyu.

Altre letture correlate:

X