Algeria | In piazza per la democrazia

di Enrico Casale
algeria
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Gli studenti algerini sono scesi nuovamente nelle strade della capitale, Algeri. Protestano contro le elezioni presidenziali che si terranno il mese prossimo, chiedendo maggiore trasparenza nel processo elettorale. È da febbraio che si registrano proteste contro l’establishment di Algeri. La loro intensità ha portato alle dimisssioni del presidente Abdelaziz Bouteflika. Ma nonostante questo, molti algerini temono che la classe politica non stia preparando un processo democratico, ma tenti di riaffermare il proprio potere con candidati ad hoc.

Circa 1.000 manifestanti hanno marciato da Piazza dei Martiri cantando a favore di una Algeria libera e democratica. Sono arrabbiati per il fatto che tutti e cinque i candidati abbiano sostenuto o prestato servizio nell’amministrazione dell’ex presidente Bouteflika. Nel frattempo, un tribunale di Algeri ha incarcerato 19 persone per la loro parte nelle manifestazioni antigovernative all’inizio di quest’anno. Molti furono incarcerati per aver sventolato bandiere berbere.

Altre letture correlate:

X