05/09/14 – Algeria – Nucleare russo per Algeri

di AFRICA
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

 

Il 3 settembre in Algeria è stato siglato un accordo in materia di nucleare tra Algeri e Mosca. Si tratta di un accordo di cooperazione nel campo dell’utilizzo dell’energia nucleare per scopi pacifici.

L’accordo è stato firmato dal ministro dell’Energia Youcef Yousfi, e l’amministratore delegato della Russian State Corporation per l’energia atomica (Rosatom) Sergei Kiriyenko. Lo scopo è quello di definire gli assi e le condizioni per la cooperazione tra l’Algeria e la Russia nel campo dello sviluppo e l’uso dell’energia nucleare per scopi pacifici, hanno detto congiuntamente ministro per l’Energia e amministratore delegato a latere della sigla.

La cooperazione ai sensi del presente accordo riguarda: formazione delle risorse umane nella scienza e nella tecnologia, ricerca di base e applicata, ricerca e sviluppo nel campo dell’ingegneria e della tecnologia nucleare e l’uso di reattori nucleari per la produzione di energia elettrica e di dissalazione di acqua di mare. Tale cooperazione riguarda anche la sicurezza nucleare e la radioprotezione, gestione e trattamento dei rifiuti radioattivi e l’applicazione di tecnologie nucleari nei settori dell’agricoltura, della biologia, acqua e medicine compresa la produzione della radio -isotopi. L’accordo prevede anche la creazione di un centro di studio e sviluppo della ricerca in Algeria.

«Questo è un accordo quadro che copre molti settori come la produzione di elettricità da energia nucleare e l’uso di questa energia per scopi pacifici, tra cui la medicina, l’agricoltura e le risorse idriche» Yousfi ha detto a margine della cerimonia.

Da parte sua, il signor Kiriyenko detto che la Russia «attribuisce grande importanza a questo accordo strategico con l’Algeria». «La Russia, che accoglie e sostiene la decisione dell’Algeria di costruire una potenza nucleare civile nel 2025, mostra la sua piena disponibilità a condividere la propria esperienza con l’Algeria e contribuire allo sviluppo di questo mercato», ha detto l’ad russo, aggiungendo che l’accordo russo-algerino comprende la costruzione della futura centrale nucleare.

Il signor Yousfi aveva già annunciato che l’Algeria prevede di costruire la sua prima centrale nucleare entro il 2025 per far fronte alla domanda di energia elettrica ad alta, assicurando che il paese ha riserve sufficienti per operare una centrale nucleare.

Le riserve certe di uranio in Algeria ammontano a circa 29.000 tonnellate, sufficienti per eseguire solo due centrali nucleari con una capacità di 1.000 megawatt ciascuno per un periodo di 60 anni, secondo i dati precedentemente annunciati dal Dipartimento dell’Energia. La scelta di utilizzare, in parte, il nucleare per produrre energia elettrica è stata dettata dalla volontà di ridurre i costi della bolletta per la produzione di questa energia da fonti rinnovabili. Il programma di sviluppo è di 100 miliardi dollari dollari. – AGC Communication

 

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.