Il groviglio di verità dietro le elezioni congolesi

di Enrico Casale
macchine elettorali in Rd Congo
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

di Enrico Casale

Le elezioni nella Rd Congo sono un intreccio di verità dette e non dette. Ufficialmente i dati danno la vittoria a Felix Tshisekedi, figlio di Etienne, storico oppositore congolese, lui stesso all’opposizione del regime di Joseph Kabila. Ciò farebbe presagire un epocale cambiamento al potere a Kinshasa, dopo 18 anni di potere gestito in modo esclusivo dalla famiglia Kabila.

In realtà le cose sono più sfumate. Per capire meglio la situazione in corso, bisogna tenere presente che nei giorni scorsi Joseph Kabila e Felix Tshisekedi si sono incontrati. Che cosa si siano detti è impossibile saperlo.

Alcuni analisti ipotizzano che Kabila, considerato lo scarso appeal del suo candidato, Emmanuel Shadary, abbia deciso di cambiare «cavallo» e di appoggiare Tshisekedi. Tshisekedi non ha fatto parola dell’incontro, ma ha solo reso omaggio a Joseph Kabila dicendo che «lo considera un partner politico e non un nemico». Potrebbe quindi preparasi un tandem tra i due sullo stile dei russi Putin e Medvedev?

Intanto però si sta muovendo anche la comunità internazionale. La Francia, per bocca del suo ministro degli Esteri, Jean-Yves Le Drian, ha sconfessato i risultati e ha apertamente offerto il suo appoggio a Martin Fayulu, oppositore, ex manager di una compagnia petrolifera statunitense. La stessa Chiesa cattolica sembra offrire, sebbene in modo sobrio, il suo sostegno a Fayulu. Lo stesso Fayulu ha subito denunciato il «golpe elettorale», accusando il capo della Commissione di aver «rubato la vittoria al popolo» e annunciando battaglia.

Ma, attenzione, i risultati sono ancora provvisori e contro il risultato è ancora ammesso il ricorso dinanzi alla Corte Costituzionale. Quindi tutto potrebbe ancora cambiare in un senso (affermazione definitiva della vittoria di Tshisekedi) o nell’altro (ribaltamento dei dati e vittoria di Fayulu). Saranno i prossimi giorni a chiarirci gli sviluppi di una elezione la cui interpretazione sta diventando sempre più complessa.

Condividi

Altre letture correlate:

X