Sudan, gli Usa: «Appoggiamo i civili»

di Enrico Casale
sudan

Gli Stati Uniti sosterranno il governo civile sudanese. «Appoggiamo la domanda legittima del popolo sudanese che reclama un governo diretto da civili, e noi siamo qui per incoraggiare le parti a lavorare insieme per far avanzare questo progetto al più presto»: lo ha detto il vicesegretario di Stato Usa per gli Affari africani, Makila James, che ha incontrato a Khartoum il capo del Consiglio militare transitorio (Tmc) sudanese, Abdel Fattah al-Burhan, esortandolo a garantire una rapida transizione verso un governo civile. Deposto l’ex presidente Omar al-Bashir, il Paese si trova ora a un bivio. Da una parte, i militari che hanno preso il potere. Dall’altro, le opposizioni e la società civile che chiede una transizione veloce verso un governo civile e democratico.

«La nostra conversazione – ha detto Makila James – si è incentrata sulla necessità di essere inclusivi nelle discussioni, di impegnarsi con il popolo sudanese e di essere sicuri che la transizione sia in corso. Il colloquio è stato molto costruttivo. Auspichiamo la formazione di un governo civile il prima possibile, poiché il popolo è esigente».

Altre letture correlate:

X