Mia sorella è una serial killer, di Oyinkan Braithwaite

di Diego Fiore
Oyinkan Braithwaite
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Con questo romanzo paradossale, ironico e già tradotto in varie lingue, Oyinkan Braithwaite ha vinto il Los Angeles Times Book Prize for Mistery Thriller e si è guadagnata la partecipazione a innumerevoli premi letterari. Si tratta di una commedia dark incentrata su Korede, una giovane donna che lavora in ospedale e ha una sorella, Ayoola, molto amata ma che in privato coltiva una pessima abitudine: disfarsi dei fidanzati che non vuole più uccidendoli.

Seppure con una buona dose di insofferenza, Korede l’ha sempre protetta e aiutata a non lasciare tracce. A un certo punto, però, accade qualcosa che la costringe a rimettere in discussione questo cruento patto di fedeltà… Per Braithwaite è l’opera prima. A Lagos si parla di lei come della nuova stella della narrativa nigeriana.

La nave di Teseo, 2020, pp. 240, € 19,00

Altre letture correlate:

X