Camerun | Regioni anglofone di nuovo alle urne

di Enrico Casale
elezioni in camerun
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La Corte costituzionale del Camerun ha annullato i risultati di undici circoscrizioni nelle regioni anglofone. Gli elettori dovranno così tornare a votare nelle prossime settimane. La decisione è stata resa pubblica ieri sera.

È stata la Crtv, la stazione radio e televisiva nazionale, ad anticipare la decisione della Corte.  Al momento, la data del nuovo scrutinio nelle località interessate non è stata ancora resa pubblica. L’Alta corte non ha neppure spiegato i motivi che l’hanno portato a prendere questa decisione.

Grégoire Owana, l’assistente segretario generale del Cpdm, il partito al potere, ha dichiarato di essere deluso dal giudizio, ma «si inchina alla decisione». Akuma Acha, uno dei candidati alle elezioni legislative dell’Sdf, il Fronte socialdemocratico, un partito dell’opposizione, ha invece accolto con favore l’annuncio. «La Corte costituzionale ha fatto giustizia», ​​ha detto.

Nelle due regioni di lingua inglese, i separatisti avevano invitato gli abitanti a non andare alle urne e avevano minacciato rappresaglie contro gli elettori.

Altre letture correlate:

X