Angola | Isabel dos Santos è ora indagata

di Pier Maria Mazzola
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Isabel dos Santos, figlia dell’ex presidente dell’Angola, è stata formalmente accusata, insieme a quattro suoi collaboratori, di riciclaggio di denaro e cattiva amministrazione durante i diciotto mesi della sua gestione della compagnia petrolifera statale Sonangol. Lo ha reso noto il procuratore generale angolano Hélder Pitta Grós in conferenza stampa, che ha detto di sperare che gli indagati, tutti attualmente all’estero, si presentino volontariamente. In caso contrario, saranno emessi mandati di cattura internazionali.

Questo pomeriggio, Pitta Grós s’incontrerà a Lisbona con la sua omologa portoghese, Lucília Gago, dato che gli affari della donna più ricca d’Africa hanno interessato anche la “madrepatria” dell’epoca coloniale.

L’affaire Isabel dos Santos era di nuovo scoppiato mediaticamente con la pubblicazione dei documenti detti “Luanda Leaks”, l’inchiesta del Consorzio internazionale di giornalisti investigativi (Icij) all’origine anche dell’inchiesta del 2016 sui “Panama Papers”.

Foto: l’attuale “immagine di copertina” del sito di Icij

Altre letture correlate:

X