Italia – Alfano a Med2017: «Mediterraneo, dobbiamo alimentare il dialogo»

di Enrico Casale
alfano
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il Mediterraneo rappresenta al tempo stesso l’1 per cento del territorio del pianeta, il 10 per cento del pil mondiale, 500 milioni di potenziali consumatori, il 20 per cento del traffico marittimo, il 30 per cento del traffico commerciale, con una crescita del 4,4 per cento di media annua ed è il punto cruciale per i destini del mondo. Lo ha detto il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Angelino Alfano, aprendo i lavori della terza edizione della conferenza internazionale Mediterranean Dialogues al via ieri a Roma. La regione mediterranea racchiude “rischi e opportunità di questo tempo della storia”, dal sangue che scorre in Siria, alle preoccupazioni per il futuro della Libia e del Libano; dalla precaria situazione di sicurezza in Iraq al quadro di stabilità dei Balcani occidentali. “Mai come in questo frangente abbiamo bisogno di parlare di più tra di noi e per alimentare il dialogo nel Mediterraneo”, ha detto Alfano.
(01/12/2017 Fonte: Agenzia Nova)

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X