Gabon, aiuti se conserverà le foreste

di Enrico Casale
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il Gabon sarà il primo Paese africano a essere ricompensato con fondi internazionali per la sua azione di conservazione delle foreste pluviali e di contrasto ai cambiamenti climatici. La Norvegia verserà al Gabon fino a 150 milioni di dollari nei prossimi 10 anni. «L’accordo che stiamo firmando con la Norvegia è una conferma degli sforzi che il Gabon ha compiuto negli ultimi 10 o 15 anni per mantenere il controllo sulla deforestazione, per favorire una silvicoltura sana e sostenibile, per preservare la foresta del bacino del Congo e per ridurre le emissioni di carbonio», ha detto alla Bbc il ministro dell’Ambiente del Gabon, Lee White.

Secondo il contratto firmato domenica 22 settembre, la Norvegia pagherà al Gabon 10 euro per ogni tonnellata di carbonio non emessa, rispetto alla media annuale della nazione africana tra il 2005 e il 2014. Oslo verserà fino a un massimo di 150 milioni di euro in 10 anni.

Quasi il 90% del Gabon è coperto da foresta pluviale e il Paese ha guidato gli sforzi ambientali nella regione per preservare le foreste, creando, a partire dal 2000, 13 parchi nazionali.

Queste foreste sono tra le più importanti al mondo poiché, assorbendo grandi quantità di anidride carbonica prodotta dalle attività umane, rallentano il ritmo del riscaldamento globale. Ma il Gabon è stato recentemente coinvolto in un grande scandalo per il traffico illegale di legno duro tropicale .

Altre letture correlate:

X