Calcio, Mali escluso dalla Coppa d’Africa?

di Enrico Casale
Mali calcio
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

A pochi giorni dall’avvio della della Coppa d’Africa di calcio, le Aquile del Mali rischiano di essere squalificate a causa della crisi che sta minando la federazione calcistica del Paese saheliano La Fifa, federazione internazionale del football,  ha lanciato un ultimatum. Se l’assemblea generale, prevista per sabato 15 giugno, sarà boicottata, Fémafoot, la federazione maliana, già sotto la supervisione di un comitato, sarà sospesa e quindi non potrà partecipare alla competizione continentale.

Il calcio maliano ha incontrato diverse difficolta sulla via di una migliore organizzazione interna. L’assemblea generale potrebbe non essere in grado di approvare i nuovi statuti e la nuova organizzazione degli affari correnti proposta dal comitato della Fifa.

La potenziale squalifica del Mali potrebbe portare all’interruzione del regolare svolgimento del Gruppo E della Coppa che si disputerà in Egitto. I regolamenti, in questi casi, prevedono tre possibilità. Angola, Mauritania e Tunisia, le altre squadre del girone, potrebbero competere in un gruppo di tre uomini  oppure la Caf potrebbe ripescare il terzo del gruppo di qualificazione dal quale è uscito vincente il Mali (che sarebbe il Gabon). La terza possibilità sarebbe favorevole al Burkina Faso, che si qualificherebbe in ritardo, come il terzo migliore dell’intera fase di qualificazione.

I tifosi maliani però sperano ancora in una soluzione che porti il Mali in campo. Le Aquile non mancano una Coppa d’Africa dal 2006.

Altre letture correlate:

X