19 luglio – Cheikh Ahmadou Bamba

di Pier Maria Mazzola
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

† 1927. Muore il fondatore della confraternita islamica sufi della Muridiyya, mandato in esilio dal colonizzatore francese che temeva il suo ascendente sulla popolazione. L’annuale pellegrinaggio del Gran Magal a Touba (Senegal) ricorda la sua partenza per l’esilio.

«Riguardo alla Misericordia che Allah mi ha concesso, la mia sola e suprema gratitudine non basta più. Domando a colui che ne ha la possibilità di associarsi a me nell’omaggio (Magal) che rendo al mio Signore. Fino ad oggi lui mi ha esaudito, al punto che ho ottenuto tutti i privilegi che invocavo». (Cheikh Ahmadou Bamba)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X