Mauritania – La Corte d’appello conferma la pena capitale per il blogger «blasfemo»

di Enrico Casale
Ould Mkheitir
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Una Corte d’appello in Mauritania ha confermato la condanna a morte di un blogger accusato di blasfemia. Mohamed Cheikh Ould Mohamed è stato arrestato due anni fa per un articolo che criticava l’uso della religione come un mezzo di discriminazione. Ora il caso sarà sottoposto alla Corte Suprema perché il blogger ha chiesto scusa. Il tribunale può revocare la sentenza .
(22/04/2016 Fonte: Bbc)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X