Covid-19 | In Burkina Faso la prima vittima

di Stefania Ragusa
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La prima vittima del coronavirus nell’Africa subsahariana è una donna, figura di spicco sulla scena politica. Marie Rose Compaoré, seconda vicepresidente dell’Assemblea nazionale del Burkina Faso e tra i fondatori dell’Union pour le Progrès et le Changement (Upc, che oggi rappresenta la seconda forza politica del Paese) è morta nella notte tra martedì e mercoledì al Centro ospedaliero universitario (Chu) di Tengandogo a Ouagadougou. Aveva 62 anni ed era diabetica. Prima di entrare in politica era stata insegnante di storia e geografia.

Condividi

Altre letture correlate:

X