Capo Verde, via libera a voli internazionali e turismo

di Celine Camoin
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Riaprono oggi, 12 ottobre, i confini aerei e marittimi di Capo Verde. Il provvedimento è stato deciso dall’ultimo consiglio dei ministri e annunciato dal ministro del Turismo e dei Trasporti, Carlos Santos.

La ripresa del traffico commerciale e di passeggeri coincide con la campagna di sensibilizzazione «Covid Zero» promossa dal governo in tutto l’arcipelago.

«Dobbiamo abbassare il livello di trasmissione del coronavirus soprattutto sulla spiaggia. Continuiamo le azioni di controllo. Una legge sull’uso obbligatorio delle mascherine dovrebbe essere adottata questo mese in Parlamento» aveva dichiarato pochi giorni fa il primo ministro José Ulisses Correia e Silva, preannunciando la ripresa delle attività nei quattro aeroporti internazionali del Paese.

Il governo ha firmato un protocollo tra l’Istituto di sanità pubblica e l’Inpharma per rafforzare la capacità di eseguire test con risposte veloci. Una piattaforma digitale in fase di completamento consentirà agli utenti di ottenere i risultati dei test al telefono, per evitare spostamenti e con garanzie sulla privacy. «Le isole di Sal e Boa Vista dispongono già di centri covid e di servizi sanitari pubblici e privati certificati a livello internazionale. Sono in grado di riaprire per il turismo» ha precisato il primo ministro.

Il ministro Santos ha ricordato che il settore del turismo rappresenta il 25% del Pil e dà lavoro a un numero significativo di persone.

I passeggeri a destinazione di Capo Verde hanno l’obbligo di presentare un test negativo al coronavirus prima dell’imbarco.

Condividi

Altre letture correlate:

X