13 luglio a Milano: Thioro, un Cappuccetto Rosso senegalese

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’appuntamento per questa sera, venerdì 13 luglio, è con un cappuccetto rosso davvero orginale: presso il Teatro La Cucina Ex Pini di Milano (Via Ippocrate 45) andrà in scena, in due repliche (ore 19.30 e ore 21.45), “Thioro, un Cappuccetto Rosso senegalese”, uno spettacolo teatrale nato dalla collaborazione fra il Teatro delle Albe di Ravenna e il Ker Théâtre Mandiaye N’Diaye che, nel villaggio di Diol Kadd, in Senegal, prosegue il percorso teatrale iniziato da Mandiaye Ndiaye, attore cardine del Teatro delle Albe scomparso nel 2014.

Mescolando la fiaba europea di Cappuccetto Rosso con la tradizione africana, la rappresentazione vede in scena e in dialogo Adama Gueye, Fallou Diop, attori e musicisti, e Simone Marzocchi, compositore e trombettista. Un viaggio tra culture che intreccia lingue e tradizioni per dare vita a una rivisitazione davvero originale: il bosco attraversato dal protagonista, Thioro che vive in Senegal, è infatti la savana e il lupo è una iena.

Dopo lo spettacolo è previsto un incontro con gli attori e con Moussa N’Diaye, anime e fondatori di Ker Théâtre Mandiaye N’Diaye.

L’evento fa parte della rassegna “Da vicino nessuno è normale”.

www.olinda.org/teatrolacucina/

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X