Sudafrica al vertice del rugby mondiale

di Enrico Casale
sudafrica-coppa-del-mondo-rugby

Il Sudafrica sul tetto del mondo. Dopo un incontro intenso e combattuto, gli Springboks hanno conquistato la coppa del mondo di rugby battendo 32 a 12 l’Inghilterra. La finale si è tenuta a Yokohama, in Giappone. Prima del match, un minuto di silenzio nello stadio di Yokohama in memoria delle 72 vittime del tifone Hagibis. All’International Stadium si è giocata una finale piuttosto bloccata dalla grande fisicità delle due squadre e decisa dai tanti calci di punizione: ci sono state soltanto due mete, entrambe segnate dal Sudafrica nel finale con Makazole Mapimpi e Cheslin Kolbe nelle uniche azioni corali complete della partita.

Gli Springboks avevano già vinto nel 1995 e nel 2007. Gli inglesi, che hanno vinto nel 2003, sono tornati a perdere una finale come nel 1991 e nel 2007.  In Sudafrica il rugby, un tempo prevalentemente, se non esclusivamente, riservato ai bianchi, è diventato uno sport più aperto anche ai neri. La vittoria è certamente un successo per il Paese. Il Sudafrica si conferma inoltre come l’unica nazione africana altamente competitiva nei maggiori tornei mondiali di sport di squadra.

 

Altre letture correlate:

X